Tag

, ,

Dalla combinazione di Breakfast e Lunch negli anni ’80 ecco comparire il BRUNCH. Si tratta di un pasto tipico dei giorni festivi che sostituisce colazione e pranzo, perhè diciamoci la verità quanto è piacevole poter restare fino a tardi sotto il piumone durante queste (speriamo) ultime domeniche invernali! Quindi dalle 11 alle 15 ci si dedica al brunch, misto di sapori dolci e salati. Originario degli States (la grande mela ne è la culla imperante) grazie  a film e serie tv di culto si è ben presto diffuso anche nel Vecchio Continente seppure con il solito ritardo. In Italia in particolare, soprattutto in seguito alla nostra tradizione per il pranzo della domenica (tipico momento di ritrovo famigliare) non è ancora diventato molto usuale. Googlando Brunch Milano i risultati non si fanno attendere (vedi in particolare California Bakery e That’s Bakery), a Trieste, invece, dove regna ancora l’aurea austro ungarica dei caffè viennesi, non è cosa usuale.. ma a quanto pare anche qui si sente aria di novità.

Da Zoe food (via Venezian 24/a) locale nato con spirito puramente vegano ma dove un po tutti i gusti possono essere accontentati  è infatti possibile, la domenica dalle 11 alle 14, gustare un piacevole brunch. L’atmosfera è soft, musica rilassante in sottofondo e arredamento nei toni del lavanda..niente di più appropriato per la fase di risveglio totale, limbo tra sogno e realtà. E’ inoltre possibile ordinare da asporto. Troverete il tipico bagel brunch, sandwich, croque monsieur e uova cucinate in tutte le salse! Novità il Pastrami sandwich, il preferito di woody Allen! (Ora vi tocca una breve divagazione sul pastrami sandwich: si tratta di un panino molto particolare composto da pane di segale nero e pastrami appunto. Il pastrami è carne di manzo che viene dapprima messa in salamoia, poi parzialmente essicata-ricoperta di numerose spezie e aromi- e, infine, affumicata e cotta al vapore. Diciamo un procedimento simile al nostro speck. Si tratta di un piatto importato negli States dagli immigrati di origine ebraica. Famoso è quello di Carnegie Deli a NYC sulla 7th tra la 54th e 55th. ).                                                                  Dovrebbe inoltre essere possibile provare il brunch anche da Eppinger Bar dalla scorsa domenica, tuttavia appena avrò notizie più certe (vedrò di testarlo a breve) vi farò sapere!

Come dicevo la patria del brunch è New York City, qui ovviamente i locali sono innumerevoli-si tratta soprattutto di bistrot- non mi resta che consigliarvi i pochi da me provati ( ricordate che qui si può scegliere il menu brunch anche il sabato)….Il più famoso (ahimè non l’ho testato!) e non so cheap è Balthazar (a Soho – Spring street) dove i camerieri vi servono in livrea e Pastis (Meatpacking district), noi abbiamo optato per una cosa più easy e siamo andate poco più avanti sempre a Soho da  … Se invece vi trovate nei pressi della Columbia non perdetevi Community Food and Juice dove tutto è bio o diciamo a km zero (sebbene credo sia dura trovare una fattoria nei pressi!)

E non poteva mancare un accenno a Parigi..ma per questo trovo che questa pittoresca cartina sia alquanto utile, per cui non vi resta che scegliere a seconda delle vostre preferenze: jazz, detox, newyorker ecc.. http://www.mylittleparis.com/cartes/carte-brunchs-paris.html

Tipico del brunch sono i PANCAKE..esistono al supermercato dei preparati in polvere o direttamente le frittelline surgelate ma vi consiglio di prepararveli , nn è affatto difficile basta vere un po di pazienza e spirito di “sacrificio”.. eh già dovrete svegliarvi prima di tutti gli altri! J

Volevo inoltre ricordarvi che sabato 3 marzo è la giornata ufficiale del b&b day, per una prenotazione di due notti in questo weekend che includa sabato una notte è in omaggio, nelle strutture che aderiscono all’iniziativa. Un’elenco in aggiornamento lo potete trovare qui: http://www.bbday.it/

PS Per un week end a Valencia vi consiglio di visionare questa guida nn ve ne pentirete! http://www.informagiovani-italia.com/week_end_a_valencia_vacanza.htm

Annunci